Mentre la città dorme

>> domenica 1 marzo 2009

Succede di notte
mentre la città dorme
che tra i suoi meandri
nulla vi riposi

se non dei grandi
le immagini imponenti
e dei comun mortali
l’esito delle gesta.

Ed è poi di notte
che soli nelle tane nostre
torniamo a desiderare
chi in altre focose notti,

tra ispidi cespugli
e degenerati ambienti,

offriva solo il corpo,

o chi in altri ancor momenti
l’anima sua donava

e senza fisico contatto
il cuore d’improvviso
ci incendiava di passione;

mai e poi mai
scorderemo il volto loro

al tiepido lume della luna
dolcemente illuminato,

nei giardini sconsacrati
o nel puro e casto sentimento
chiedere ancor l’amore.

Ed è poi al nascere del giorno
che ignavi nella vita nostra

fra cianfrusaglie inutili
e artifici dai media mitizzati

scegliamo per sola convenzione
un viso nuovo da mostrare, lindo,

dove l’amor che tanto è sacro
non ne addolcisca troppo i lineamenti,

dove l’amor più umano e osceno
non vi incida del piacer le rughe.

Torneremo a sognar presto
nei languidi tuguri,
nei suntuosi palazzi

chi soddisfa il material desio,
chi giurerebbe amore eterno sull’altare;

e noi poveri relitti
sembriam svegliarci solo a tarda sera
dopo che la città nostra

ha dormito un sonno non suo,
vissuto una vita che solo è parvenza,

illusione,

nefande nostalgie
di glorie antiche e ardori.

Ma su ogni viso
che teso al bello tiene

dei grandi si riflettono
le opere imponenti

dei comun mortali vedi
l’esito delle celate gesta,

tra viali, piazze e monumenti
d’una metropoli
che è d’arte il suo destino

che non indossa ancora,

ahimè!

tra i suoi paesaggi

il profumo
dei miei lontani amori.

2 commenti:

Anonimo 23 dicembre 2009 00:36  

bellissima.. poesia sandro.

sei il poeta e artista che in pochi conoscono....


ma chi ti conosce, sà....!!!


il tuo amico:
dario

Dario 23 dicembre 2009 00:37  

bellissima.. poesia sandro.

sei il poeta e artista che in pochi conoscono....


ma chi ti conosce, sà....!!!


il tuo amico:
dario

Lettori fissi

  © Blogger templates Shiny by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOP